A te la mia passione...

Degustazione mediterranea: il prosciutto di Norcia

Degustazione mediterranea: il prosciutto di Norcia

Come prima degustazione mediterranea ho scelto l'alta Valnerina: colline e ampie vallate fioccate da possenti querce che cullano la meravigliosa Norcia, punto di partenza e di arrivo della mia ricerca. Perché ho scelto questa località come primo esempio di tecnica di degustazione mediterranea è facile intuirlo, uno dei gioielli della nostra cultura gastronomica è attualmente inginocchiato da un brutto periodo di violenti scosse sismiche.

Uno dei dogmi della degustazione mediterranea è la condivisione: quale miglior occasione per unire la condivisione gastronomica insieme alla condivisione come sensibilizzazione al momento delicato che proprio in questi giorni sta scuotendo le popolazioni marchigiane ed umbre colpite dal sisma? Mi è sembrato corretto quindi ricordare che c’è un tesoro che non va dimenticato, cioè il prodotto che arriva dalla fatica e dal lavoro di ognuno dei residenti di quelle zone. Il protagonista di questa prima degustazione è infatti lo squisito Prosciutto IGP di Norcia.

Le straordinarie tecniche della stagionatura norcina, che qui nascono e vengono tramandate nei secoli, fanno di questo prosciutto una delle eccellenze amate e gustate da tutti nel mondo.
Avviamoci ora alla degustazione mediterranea partendo dalla messa in piatto: come primo indizio è facile notare la stagionalità degli elementi come il loto, frutto autunnale dal colore vivace di un arancione acceso che la natura ci regala con la sua matura dolcezza nei primi mesi d'autunno. Per l'occasione ho voluto aromatizzare la sua naturale polpa cremosa con sale marino e trito di erbe mediterranee, rosmarino, timo, maggiorana e qualche tocco di lavanda.

Il Prosciutto IGP di Norcia viene accolto come conviene da un pane nato da farine di grani di antiche varietà: il sapore acidulo e fruttato del lievito madre infatti esalta la dolcezza di questo inimitabile Prosciutto umbro.

Come diceva Ovidio: "Il vino prepara i cuori e li rende più pronti alla passione", colmo la mia arsura con un buon Torgiano rosso riserva della provincia di Perugia.
Con questa citazione che condivido a pieno come filosofia di vita, vi lascio a questa degustazione mediterranea rivolgendo il cuore e il mio omaggio alla splendida Norcia e a tutti i paesi colpiti da questi tremendi accadimenti, giacigli caldi e sempre floridi della nostra cultura enogastronomica.

La ricetta del pane sopra realizzato sarà presto pubblicata su www.laboratorioincorso.com