Eppure è solo un pan di Spagna

Degustazione mediterranea: il Pan di Spagna

La Degustazione del dolce saper fare amicizia

Pan di Spagna montato a freddo, a freddo diviso, a caldo, quante tecniche e quali utilizzare, ingombranti indicazioni di raffinati pasticceri danno indicazioni regolari: "il pan di Spagna dev'essere alto e soffice, montare bene le uova perché il lievito chimico nel vero pan di Spagna è assolutamente negato, per fare un buon pan di Spagna ci vuole grande esperienza senza questo il vostro lavoro sarà sempre povero di risultati positivi e bla bla bla..."
Tranne l'ultima indicazione ( l'ho sentita dire ad un famoso pasticcere ed aggiungo essere estremamente stupida ) sono regole sicuramente esatte ma ahimè, sono pur sempre delle regole e di regole noi animali sociali fatti di sogni e di arte possiamo solamente memorizzarle ma non appassionarci né tantomeno amarle.
Cosa è quindi un buon pan di Spagna?
È collocazione sociale, questo soffice dolce ideato da Giobatta Cabona pasticcere al servizio dell'ambasciatore della Repubblica di Genova Domenico Pallavicini, fu creato proprio per ingraziarsi la corte spagnola che a metà del settecento si sperava avere con loro dei buoni rapporti commerciali.
Vi concludo dicendo che i rapporti commerciali andarono così bene che il dolce prese il nome di pan di Spagna per onorare la felice collaborazione.
Ora serrate le migliaia di ricette che circolano insensate per i blog, recintate la vostra cucina di amici o parenti, lasciate da parte gli adulterati esempi di torte dissimulanti che alcuni "maestri" pasticceri vi propinano e pensate ad utilizzare l'ingrediente che più a noi è congeniale e ingozzatevi i pensieri di mediterranetà ricordando, che per far un buon pan di Spagna soffice c'è sempre tempo ma l'occasione di colmare di sorrisi la nostra cucina è il vero motivo per cui noi siamo mediterranei (per cucina intendo anche quella dei "maestri" pasticceri).
Buona degustazione a tutti per un semplice pan di Spagna.

Per una corretta esecuzione e degustazione mediterranea focalizzarsi sui punti 5-12-15-17-18 del manifesto Degustazione Mediterranea.