Frammenti mediterranei

Degustazione mediterranea: frammenti mediterranei

Il tempo passa, la cultura resta

La cucina deve avere una chiara funzione, quella di produrre cultura.
Sempre più spesso al di fuori delle nostre cucine casalinghe la rappresentazione gastronomica attuale sta perdendo i punti cardini della nostra mediterraneità mentre in direzione opposta i contesti familiari sono fortunatamente aggrappati ai saldi piloni della nostra cultura regionale. Il disporsi di queste due fazioni che si fronteggiano non aiuta di certo ad educare i nostri sensi ma al contrario, provoca forti destabilizzazioni.
I piatti mediterranei, costruiti nel tempo da consolidate integrazioni culturali, non hanno arricchito solo il nostro status fisico, hanno educato la nostra sensorialità ad interpretare in maniera egregia il concetto di buono e di meno buono, concetti apparentemente di facile attuazione per noi fortunati che viviamo in questa parte del mondo, ma provate ad attraversare l'oceano ed immaginate di trovarvi davanti ad ipotetici commensali e presentate loro una parmigiana ( ricca di antiossidanti ) e dei fried chicken & waffles ( ricca solo di grasso animale ), coglierete subito nei loro sguardi l'assoluta certezza nel preferire il piatto sbagliato, cioè quello carico di grassi animali, ora, dove sta la differenza tra il loro ed il nostro senso del gusto?
Molto semplice, noi siamo pervasi da fondamenta culturali storiche ben radicate nella nostra storia, oltre oceano no.
Eppure sembra molto chiaro da che lato pende l'ago di questa bilancia, in moltissime delle nostre mura domestiche non scorgiamo gli stessi piatti realizzati all'interno delle cucine blasonate nonostante numerosi media ne decantino il loro illusorio valore, il perché è molto semplice, i "blasonati" hanno da affrontare secoli di gusto basato su interazioni territoriali e per quanto qualcuno di questi provi a deriderle, dal canto suo la cucina regionale ha un suo gran bel fascino, non invecchia mai.
In che cosa dunque la cucina "altisonante" sta continuando a sbagliare, sta perseverando nel fare orecchio da mercante, non vuole conoscere le lavorazioni della materia prima, la stessa che andrà ad utilizzare per i propri piatti.
Ecco dunque chiare le posizioni tra cucina casalinga e quella altisonante, la prima è custode di valori, tradizioni e conoscenza delle materie prime, la seconda fa cucina e messa in piatto, la prima supera la prova del tempo, la seconda viene dimenticata dopo qualche nuovo sbuffo di pentola.
Cara cultura Mediterranea, tu si che ti mantieni giovane.

I punti maggiormente coinvolti nel Manifesto per una Degustazione Mediterranea in questo articolo: 2 - 3 - 5 - 7 - 8.